Europa, giovani
partecipazione e cittadinanza

Inps: 5000 borse studio per corsi lingua straniera in Italia per figli di dipendenti pubblici

Aggiornato il 03/07/2019
Stampa

L’Inps ha pubblicato il bando di concorso per l’assegnazione di borse di studio a figli di dipendenti pubblici, ai fini della parziale copertura delle spese per fruire in Italia di un corso di lingua straniera extracurriculare.

Finalità
Le borse di studio, come detto sopra, sono finalizzate alla parziale copertura delle spese per fruire in Italia di un corso di lingua straniera extracurriculare.

Il corso, tenuto al di fuori dell’orario scolastico, è finalizzato ad ottenere la certificazione (diploma linguistico) del livello di conoscenza della lingua A2, B1, B2, C1, C2 secondo il Quadro Europeo di riferimento (CEFR), rilasciato dai competenti Enti certificatori.

Destinatari e requisiti
Possono partecipare al concorso gli studenti che frequentino, all’atto di presentazione della domanda, la classe quarta e quinta della scuola primaria, la scuola secondaria di primo grado (scuola media) e di secondo grado (superiori) e che non siano maggiori di 23 anni.

Il beneficiario della borsa di studio non deve fruire o aver già fruito, per il medesimo anno scolastico, di altre provvidenze analoghe erogate dall’Istituto, dallo Stato o da altre Istituzioni pubbliche o private in Italia o all’estero di valore superiore al 50 % dell’importo della borsa di studio messa a concorso

Numero borse di studio
Le borse di studio sono in totale 5000:

fino a n. 500 borse per ragazzi frequentanti la classe quarta e quinta della scuola primaria;
fino a n. 1500 borse per ragazzi frequentanti la scuola secondaria di primo grado (ex scuole medie);
fino a n. 3000 borse per ragazzi frequentanti la scuola secondaria di secondo grado.
L’importo massimo di ciascuna borsa è pari a 800,00 euro per la frequenza del corso di preparazione all’esame, oltre ad ulteriori 200,00 euro in caso di superamento dell’esame di certificazione della lingua entro il 31 luglio 2020.

Domanda partecipazione
La domanda deve essere trasmessa dal richiedente la prestazione non oltre le ore 12,00 del giorno 26 luglio 2019, secondo le modalità indicate nel bando.


Ente promotore:
INPS

Siti di riferimento:
Indietro

Cerca nel sito